Skip to content
Università degli Studi di Padova

PHAIDRA – Digital collections



Morreale, Margherita

Previous object in collection Back to collection '' Next object in collection
Object preview

Morreale, Margherita

Description

Margherita Morreale (Milano 1922 – Padova 2012). Fece i primi studi a Vienna. Laureata in Lettere presso l'Università Statale di Milano, insegnò negli Stati Uniti alla Catholic University di Washington, alla Johns Hopkins University e alla Stanford University. Quindi insegnò in Italia, prima all’Università di Bari, poi all’Università di Padova dove fu titolare di Lingua e letteratura spagnola dal 1967 al 1994. Per anni fu docente nei corsi estivi che il Consejo Superior de Investigaciones Científicas organizzava annnualmente a Malaga.
La vasta erudizione e la prospettiva filologica e storico-linguistica dei suoi studi hanno conferito grande autorevolezza al lavoro di Margherita Morreale, dedicato principalmente alla lingua e alla letteratura del Medioevo e dei Secoli d’oro. Nella sua sterminata bibliografia, sono fitti i contributi volti all’identificazione di fonti e ipotesti nelle opere, negli autori e nelle correnti spirituali da lei insistentemente indagate (la Bibbia, il Libro de buen amor, la Danza de la muerte, Imperial, Manrique, Boscán, Gracían Dantisco, Luis de León e i mistici, i Valdés e l’erasmismo...). In essi ha gettato luce sul vocabolario, le etimologie, la fraseologia e la sintassi, nonché sui nuclei concettuali, favolistici e mitologici, sui motivi e i topoi riscontrati nei testi, indagando le componenti profonde del tessuto morfologico e semantico della lingua. È risalita ripetutamente dal testo spagnolo a quello biblico attraverso la poesia, i catechismi e la devozione colta e popolare; e ha identificato nei volgarizzamenti biblici la grande sorgente della lingua spagnola. Ricorrente la discussione sui problemi relativi alla trascrizione ed edizione dei testi medievali; e imponente, fin dai primi lavori, lo studio della traduzione d’autore e della presenza di Virgilio, Dante, Petrarca e Ariosto nella letteratura spagnola.
E' stata membro della Hispanic Society, dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, della Academia de Letras Argentina in Italia, e corrispondente della Real Acadedemia Española e dell'Accademia dei Lincei; Dottore Honoris Causa dell'Università di Barcellona e Premio Nebrija dell'Università di Salamanca.

Tra le sue opere: “Pedro Simón Abril” (1949); Enrique de Villena, “Los doze trabajos de Hércules”, edición, prólogo y notas (1958); “Castiglione y Boscán: el ideal cortesano en el Renacimiento español (estudio léxico-semántico)” (1959); Lucas Gracián Dantisco, “El Galateo español”, estudio preliminar, edición, notas y glosario (1968); “La Bibbia di Ferrara 450 anni dopo la sua pubblcazione” (1994); “Escritos escogidos de lengua y literatura española”, a cura di J. L. Rivarola e J. Pérez Navarro (2006); “Homenaje a fray Luis de León” (2007).

[Donatella Pini]

Fonti bibliografiche:
https://dialnet.unirioja.es/servlet/autor?codigo=17668; http://www.istitutoveneto.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1496;
Carmen Castillo Peña, “Anna Maria Gallina y los primeros pasos de la enseñanza del español en la Universidad de Padua”, «Italiano LinguaDue», 1 (2018), pp. 134-148.


People


Capovilla, Jasmine (Editor)
Rampazzo, Chiara (Editor)
Pini, Donatella (Scientific advisor)
Centro per la Storia dell’Università di Padova (Scientific advisor)

Format


image/jpeg (1.11 MB)
photograph

Subject


• DiSLLipedia, Morreale, Lingua e letteratura spagnola

Sources


• Inaugurazione a.a. 1960/61, Archivio fotografico, Archivio Generale d’Ateneo, Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Rights:

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons CC BY 4.0 License.