Salta ai contenuti
Università degli Studi di Padova

PHAIDRA – Collezioni digitali



Cerca

 Antonio Vallisneri e le Scienze della Terra


Oggetti della collezione: 8

Fossile - Libellula
o:71987
Fossile - Libellula
Fossile - Foglia di bennettitale
o:71993
Fossile - Foglia di bennettitale
Fossile
o:71995
Fossile
Fossile - Vertebra mammaliana
o:71996
Fossile - Vertebra mammaliana
Fossile - Difesa, frammento
o:71997
Fossile - Difesa, frammento
Fossile - Granchio
o:71999
Fossile - Granchio
Fossile - Echinide, riccio di mare
o:72000
Fossile - Echinide, riccio di mare
Fossile - Cranio umano incrostato
o:72002
Fossile - Cranio umano incrostato

 Antonio Vallisneri e le Scienze della Terra

Il Museo di Geologia e Paleontologia conserva alcuni reperti fossili appartenuti al Museo vallisneriano. Il Prof. Antonio Vallisneri (1661-1730) insegnò Medicina Pratica all'Università di Padova dal 1700 al 1730, come la maggior parte degli scienziati dell'epoca non si occupò solo di Medicina Pratica, ma delle Scienze Naturali in generale. Nel corso degli anni aveva costituito una sua collezione, comprendente non solo reperti naturali, ma anche reperti archeologici. Nell'ambito delle scienze geologiche, egli ebbe il merito di riconoscere l'esatta natura dei fossili e di contribuire al superamento della teoria sul Diluvio Universale. Nel libro "Dei corpi marini che sui monti si trovano", stampato nel 1728, Vallisneri affermava che i fossili fossero resti di organismi vissuti in altre epoche e che non avevano niente a che fare con il Diluvio Universale, ponendo fine al secolare dibattito. In campo geologico fece importanti osservazioni relative al ciclo dell'acqua, sulle acque termali e su alcune miniere dell'Appennino.

Persone
Università di Padova - Museo di Geologia e Paleontologia (Curatore della collezione)

Lingua: Italiano

Diritti: © Tutti i diritti riservati