Skip to content
Università degli Studi di Padova

PHAIDRA – Digital collections



Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, plut. 63.12

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, plut. 63.12

Description

Manoscritto membranaceo contenente la quarta decade. Il libro 33 è mancante e il libro 40 si arresta a 37, 3 'per omnia fora conciliabulaque edixerunt'. I ff. 163r-201r contengono l'Epitome di Floro, i ff. 201r-232v le Periochae, attribuite a Sesto Rufo. Il manoscritto forma un set con Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, plut. 63.10 e 63.11, contenenti rispettivamente la prima e la terza decade. Il set è stato realizzato dal copista Piero Strozzi per Piero de' Medici, figlio di Cosimo il Vecchio (DBI, vol. 73, 2009), la cui nota di possesso è riportata in calce al f. 232v. La decorazione è attribuita a Filippo di Matteo Torelli.

BIBLIOGRAFIA
- A. C. de la Mare, Florentine Manuscripts of Livy in the Fifteenth Century, in T. A. Dorey (ed.), Livy, London – Toronto 1971, 177-195
- A. C. de la Mare, New Research on Humanistic Scribes in Florence, in A. Garzelli (a cura di), Miniatura fiorentina del Rinascimento 1440-1525. Un primo censimento, vol. 1, Firenze 1985, 427-428, 430-431, 530
-M. D. Reeve, The Transmission of Livy 26-40, “Rivista di Filologia e istruzione classica” 114, 1986, 129-172
-M. D. Reeve, The Transmission of Florus and the Periochae again, “The Classical Quarterly” 41, fasc. 2, 1991, 453-483
- I. Walter, voce Medici, Piero de’, in “Dizionario Biografico degli Italiani”, vol. 73, 2009, 151-158
- N. Giovè Marchioli - M. Palma, Livio nel Quattrocento fra manoscritti e stampa. Strutture materiali e grafiche, in G. Baldo - L. Beltramini (a cura di) A primordio urbis. Atti del convegno internazionale di studi liviani (Padova, 21-23 ottobre 2015), Turnhout 2018, 355-388
-E. Rammairone, voce Vespasiano da Bisticci, in “Dizionario Biografico degli Italiani”, vol. 99, 2020

ILLUSTRAZIONE
La decade quarta del ms. plut.63.12 è preceduta dall’antiporta con il titolo dell’opera in lettere capitali dorate racchiuso da una cornice rettangolare rosa, blu e verde con sottili decorazioni filigranate a biacca (f. Iv). Il frontespizio del libro 31 è ornato da un fregio a bianchi girari con lacunari verdi e rosa su sfondo blu con bottoni dorati, decorati da animali, putti e figure umane inseriti in formelle poligonali dorate (f. 1r). Le iniziali dorate dei libri liviani sono collocate all’interno di un fregio a bianchi girari che corre lungo il margine laterale ed è caratterizzato dallo stesso ornato della carta iniziale del codice.
Il manoscritto è copiato nel 1458 a Firenze da Piero Strozzi per Piero de’ Medici, grazie alla mediazione del cartolaio Vespasiano da Bisticci, come dimostra la nota di possesso nel f. 232v e lo stemma mediceo nel bas de page del frontespizio sorretto da quattro putti (f. 1r).
La decorazione è stata attribuita a Filippo di Matteo Torelli per la presenza dei caratteristici putti contornati da spessa linea nera con lineamenti dei volti marcati e corporature schematiche. Il miniatore fiorentino, attivo per committenti appartenenti agli ordini monastici e per la cerchia medicea, è noto per la produzione di codici di autori classici decorati da semplici ma raffinate iniziali a bianchi girari. L’esecuzione accurata delle miniature, la precisione del disegno, la brillantezza dei colori lo rendono uno dei massimi specialisti fiorentini nell’ambito della decorazione libraria.

BIBLIOGRAFIA
- F. Ames Lewis, The Library and Manuscripts of Piero di Cosimo de’Medici, London-New York 1984, p. 283
- A. C. de la Mare, New Research on Humanistic Scribes in Florence, in A. Garzelli (a cura di), Miniatura fiorentina del Rinascimento 1440-1525. Un primo censimento, vol. 1, Firenze 1985
- A. De La Mare, Vespasiano da Bisticci as Producer of Classical Manuscripts in Fifteenth-Century Florence, in C. A. Chavannes-Mazel – M. M. Smith (eds.), Medieval Manuscripts of the Latin Classics. Production and Use, Proceedings of the Seminar in the History of the Book to 1500 (Leiden, 1993), London – Los Altos Hill (California) 1996, 167-208
-D. Galizzi, voce Torelli, Filippo di Matteo, in M. Bollati (a cura di), “Dizionario biografico dei miniatori italiani, secoli IX-XVI”, Milano 2004, 956-958

Descrizione/elenco delle miniature
f. Iv: antiporta con l’iscrizione del titolo dell’opera
f. 1r: frontespizio decorativo a bianchi girari con lo stemma di Piero de’ Medici nel bas de page

People


Titus Livius (Author)
Piero Strozzi (Copista)
Piero de' Medici (Dedicatee)
Filippo di Matteo Torelli (Illuminator)

Date:

1458

Location/Time


Florence

Format


DEFAULT (454.10 MB)
manuscript (height: 365 mm, width: 255 mm)

Subject


• Livy; fourth decade; periochae; totuslivius
• Dewey Decimal Classification -- Literature & rhetoric (800) -- Italic literatures; Latin literature (870)

Object languages:

Latin

Rights:

© All rights reserved