Salta ai contenuti
Università degli Studi di Padova

PHAIDRA – Collezioni digitali



Iconoteca dei botanici


L'Iconoteca dei Botanici comprende 2.380 ritratti di botanici italiani e stranieri dalla seconda metà del XVII secolo alla prima metà del XX secolo. La collezione è composta di fotografie (carte salate, albumine, aristotipi, platinotipi, stampe alla gelatina a sviluppo), negativi su vetro, incisioni, acquerelli, disegni, dipinti e stampe fotomeccaniche. La collezione è conservata nella Biblioteca dell'Orto Botanico di Padova.

La collezione prende avvio nel 1843 a seguito della donazione all’Orto di sette ritratti ad olio di botanici, e successivamente il Prefetto dell’Orto Pier Andrea Saccardo (prefetto dal 1879 al 1915) decide di sviluppare in modo sistematico tale collezione a completamento dell’opera La Botanica in Italia, allargando le sue ricerche anche ai botanici stranieri.

Saccardo scrive:

…intrapresi molteplici ricerche per preparare un completamento di detto Sommario [La Botanica in Italia], riguardante anche la notizia se e dove trovinsi le effigie de’ Botanici stessi. Questa ricerca e la già iniziata raccolta, furono sprone perché in pari tempo cercassi di procurarmi gli esemplari dei ritratti…
— Saccardo P. A., La iconoteca dei botanici nel r. Istituto botanico di Padova, “Malpighia”, a. 13, v. 13 (1899)

Il catalogo dell'Iconoteca dei botanici, di P.A. Saccardo

Collegamenti

Botanici nel Catalogus horti Bergiani Stockholmiensis (elenco delle citazioni relative a ritratti di botanici riportate nello schedario dell’Iconoteca)
Visita anche l'Iconoteca degli orti botanici
Vedi anche il filmato della Mostra “Volti e luoghi dei botanici: i ritratti dei botanici e i loro viaggi” (3–8 marzo 2008)
L’Iconoteca dei botanici in Europeana

Curiosità

Molte fotografie della collezione sono realizzate con i procedimenti fotografici storici:

Per le definizioni delle tecniche fotografiche, vedi:

Glossario di terminologia fotografica
EdinPhoto – Photographic processes
Glossary of processing terms

Molti fotografi della collezioni sono nomi conosciuti nella storia della fotografia.
Alcuni fotografi italiani sono: Giovanni Battista Altadonna, Odorico Benatelli, Germano Bendelli, Francesco Benque, Giacomo Brogi, Icilio Calzolari, Alessandro Duroni, Fratelli Alinari, Fratelli D’Alessandri, Luigi Fiorentini, Guigoni & Bossi, Mauro Ledru, Enrico Van Lint, Maurizio Lotze, Carlo Molino, Luigi Montabone, Michele Schemboche, Antonio e Gaetano Sorgato, Vincenzo Spina, Lorenzo Suscipj, Giovanni Battista Unterveger.
Alcuni fotografi stranieri sono: Adolphe Braun, Herbert Rose Barraud, Bayard & Bertall, Crowe & Rodgers, Elmslie William Dallas, Disderi & C.ie, Hill & Saunders, Anna Klintberg, Maull & Co., John Moffat, James Mudd, Nadar, William Notman, Eugene Pirou, Camille De Silvy, John Adams Whipple, M. L. Winter.


L'abbé P. Chanoux
L'abbé P. Chanoux, chanoine, 1905.
Biblioteca Orto botanico – Coll.: IB.JJ.8.

Fasi di realizzazione del progetto

  • Ricognizione. La ricognizione della collezione ha permesso di conoscere con precisione la quantità, la tipologia, il formato e lo stato di conservazione dei documenti.
  • Conservazione. La conservazione ha riguardato le seguenti attività:
    • spolveratura e condizionamento degli esemplari con materiali idonei per la conservazione
    • restauro di negativi e stampe fotografiche
    • restauro di stampe


    Condizionamento e restauro dell'Iconoteca dei botanici.
  • Catalogazione. La catalogazione è conforme allo standard ISBD(NBM). Per l’intestazione degli autori si sono seguite le Regole italiane di catalogazione per autori (RICA).
    La catalogazione è nel formato bibliografico UNIMARC ed è stata fatta in Aleph, il sistema di automazione gestionale dello SBA.
  • Digitalizzazione. In conformità a linee guida e buone pratiche di digitalizzazione, la selezione dei parametri di acquisizione digitale ha preso in considerazione le dimensioni, il tipo, il contenuto informativo dell'originale e l'uso previsto per l'oggetto digitale. La digitalizzazione ha mirato a ottenere file master per la conservazione; dai file master sono stati derivati i file per la consultazione in rete locale e geografica.


    La digitalizzazione dell'Iconoteca dei botanici. Video didattico-informativo su alcune fasi della digitalizzazione della collezione.
  • Pubblicazione in linea. Gli oggetti digitali della collezione sono ricercabili da Phaidra, i record bibliografici dal Catalogo del Sistema Bibliotecario Padovano e i record d'authority dei fotografi e degli altri autori dal Catalogo speciale d'Authority.


Rapporto tecnico del Progetto di digitalizzazione

Richiedi un'immagine dell'Iconoteca

Bibliografia

L. Andreoli, L’Iconoteca dei botanici e il fotografo Luigi Caporelli, “AFT : semestrale dell’Archivio Fotografico Toscano”, n. 47, a. XXIV (giugno 2008) http://rivista.aft.it/aftriv/controller.jsp?action=rivista_view&rivista_id=39

A. Beguinot, I materiali di archivio del r. Istituto ed Orto Botanico di Padova, “Boll. dell’Ist. Bot. della R. Univ. di Sassari”, vol. 1, mem. X (1922)

A. Minelli (a cura di), L'Orto botanico di Padova 1545-1995, Venezia, Marsilio, 1995, pp. 311

P.A. Saccardo, La Botanica in Italia: materiali per la storia di questa scienza, Vol. 1, Venezia, Tip. Carlo Ferrari, 1895, pp. 236

Id., La Botanica in Italia: materiali per la storia di questa scienza, Vol. 2, Venezia, Tip. Carlo Ferrari, 1901, pp. 172

Id., La iconoteca dei botanici nel r. Istituto botanico di Padova, Genova, Tip. Ciminago, 1899, pp. 35 (estr. da: Malpighia, a.13, v.13)

Id., La iconoteca dei botanici del r. Istituto botanico di Padova. Supplemento, Genova, A. Ciminago, 1902, pp. 22 (estr. da: Malpighia, a.15, v.15)

Sfoglia collezione »
Tutte le collezioni »